WhatsApp, ecco come non risultare visibili

WhatsApp, ecco come non risultare visibili

WhatsApp, ecco come non risultare visibili e celare l’ultimo accesso

Ci sono momenti in cui abbiamo la necessità di starcene un po’ per i fatti nostri e non amiamo affatto essere disturbati dagli altri, quando siamo online su WhatsApp.
Forse non molti sanno che è possibile risultare invisibili anche quando si è collegati su questo social media di fama mondiale e.
Inoltre, al fine di tutelare la propria privacy, si possono anche nascondere le informazioni inerenti all’ultimo accesso.

Ma com’è possibile fare tutto ciò? Adesso cercheremo di indicarvi i principali passaggi da seguire.

I passaggi da seguire per dispositivi Android ed iOS

Se siete in possesso di uno smartphone con Android, il procedimento che dovete seguire è molto semplice e alla portata di tutti: riavviate l’App di WhatsApp.
Fate un clic sul bottone dei tre puntini disponibili nella parte alta destra della vostra schermata e selezionate le impostazioni disponibili nel menù a tendina.

Dopo di che, non dovete fare altro che selezionare la voce account, per poi andare su “Privacy” e mettere la spunta su “Nessuno” dove figura la scritta “Ultimo Accesso”.
In questo modo l’ultimo accesso non sarà visibile a nessuno.
L’unico neo di questa opzione è dato dal fatto che vi è reciprocità: così come vi rendete invisibili agli occhi dei vostri contatti, anche quest’ultimi non potranno essere visualizzati da voi.

Conclusioni WhatsApp, ecco come non risultare visibili

La procedura appena indicata può essere utilizzata anche dagli utenti in possesso di un iPhone di qualunque generazione.
La sola differenza consiste nel fatto di dover selezionare la scritta “Impostazioni” che è disponibile in basso nella parte di sinistra del display. Che troverete all’interno del pannello riservato alle opzioni.

Per conoscere maggiori dritte sull’utilizzo di WhatsApp e per conoscere diversi trucchi su come meglio utilizzare questa App di messaggeria istantanea e altri social media, si consiglia di visitare il sito www.interrogati.it