IPOs e NFT: cosa sono, come funzionano e come investire

IPOs e NFT

IPOs e NFT: cosa sono, come funzionano e come investire

Il mondo degli investimenti è in costante e continua evoluzione, e non passa giorno che qualche novità non venga introdotta sul mercato. Nelle prossime righe ci concentreremo però su IPO e NFT, due strumenti profondamente diversi tra loro, ma che sono capaci di catalizzare sempre più l’attenzione degli investitori.

IPOs cosa sono?

Un’offerta pubblica iniziale (IPO), corrisponde alla prima vendita di azioni emesse da un’azienda. In sintesi, si tratta del passaggio di un’azienda privata al pubblico. Tale passaggio avviene attraverso la quotazione e la vendita dei titoli azionari in borsa. La società decide la quantità di azioni che desidera  quotare in borsa, e un istituto d’investimenti propone un prezzo iniziale. Il prezzo si basa  sulla potenziale domanda per le azioni. Perché una società privata decide di diventare pubblica? 

I motivi sono molteplici, sulla base della situazione interna a ogni singola società. Generalmente, una società si muove in questo modo con lo scopo di aumentare il capitale d’investimento o eventualmente per finanziare l’espansione, pagare i debiti, ma anche attrarre talenti e risorse. In altri casi si tratta semplicemente della volontà di monetizzare gli asset, oppure di aumentare il prestigio l’immagine pubblica della società. Ad ogni modo, il primo passo consiste nell’effettuare  una revisione contabile, che prende in considerazione  tutti gli aspetti finanziari di una società.

Nel momento in cui i conti sono in ordine, la società dovrà presentare una domanda di registrazione alla Commissione per i titoli e la borsa, come ad esempio la SEC o la CONSOB. Successivamente, la borsa effettuerà una revisione della suddetta domanda, che chiaramente potrà essere accettata o rifiutata. In alcuni casi vengono solamente richieste delle modifiche. Se la richiesta viene approvata, la società dovrà in seguito elencare un numero di azioni disponibili alla vendita attraverso la borsa.

 

NFT cosa sono?

Gli NFT stanno attraversando un periodo di grande notorietà, ma cosa sono realmente? NFT è l’acronimo di non fungible token che in italiano significa gettone non copiabile. Si tratta quindi di un qualcosa di unico, che per questo motivo non può essere sostituito da altro. Un NFT è un contenuto digitale capace di rappresentare oggetti del mondo reale al pari di opere d’arte, musica, giochi e collezioni di qualsiasi tipo. Questo significa che gli investitori che acquistano un NFT, non comprano l’opera.

In realtà comprano solamente la possibilità di dimostrare un diritto sull’opera, a sua volta garantito da uno smart contract. Tutto inizia proprio attraverso una versione digitale dell’opera d’arte. Generalmente viene utilizzata una foto digitale o in alternativa una sua documentazione filmata e salvata sempre in formato digitale. Tale versione digitale è semplicemente una lunga sequenza di numeri 0 e 1 nel che verrà  “compressa” in un’altra sequenza denominata hash, molto più corta. 

Il processo, non invertibile, prende il nome di  hashing. Perché investire in NFT? Chi investe in NFT, solitamente acquista token che potrebbero rivelarsi fruttuosi e comunque soggetti a una grande domanda. Lo scopo come sempre è quello di rivendere gli NFT a un prezzo maggiorato nel momento in cui il non-fungible token ha acquisito valore in quanto pezzo unico e di proprietà certificata

 

1 Trackback / Pingback

  1. Freedom24: cos’è, come funziona e come registrarsi - Gaetano Gigliuto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*