Coronavirus: Plastic Free, guanti e mascherina gettati a
terra inquinano il Pianeta e diffondono la pandemia

Luca De Gaetano, “così diventiamo il nuovo virus della Terra”
Milano, 25 marzo 2020 – Gettare guanti e mascherine anti-Covid 19 non solo inquina il
nostro Pianeta ma può contribuire a diffondere il virus.

La denuncia è dell’associazione Plastic Free che in questi giorni ha documentato, fotografando, guanti e mascherine gettati
a terra, fuori dalle attività commerciali, sui marciapiedi, dietro automobili parcheggiate.coronavirus plastic free

Italia banner 300x250

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’associazione guidata da Luca De Gaetano e attiva nella lotta contro la plastica, nelle sue
pagine social ha infatti pubblicato immagini tristemente eloquenti che in sole 48 ore hanno
raggiunto l’indignata visualizzazione di oltre 2 milioni di utenti. Immagini, diventate subito
virali, che hanno immediatamente innescato la protesta di alcuni sindaci che hanno
prontamente richiamato all’ordine i loro concittadini minacciando denunce in Procura.

corona virus plastic free

“Non dobbiamo diventare il nuovo virus del Pianeta Terra – sottolinea il Presidente di Plastic
Free, Luca De Gaetano -, perché in un momento così difficile e di emergenza come questo,
gettare guanti e mascherine a terra oltre ad essere poco igienico, è una forma di egoismo e
una mancanza di rispetto verso il prossimo, non solo verso il Pianeta. In un periodo così
difficile dobbiamo prestare maggiore attenzione alle nostre azioni quotidiane poiché i danni
che provochiamo oggi ce li ritroveremo domani”.
Per De Gaetano, poi, questo comportamento potrebbe contribuire alla diffusione della
pandemia perché il virus sopravvive anche alcuni giorni sulla plastica.

“Secondo alcuni ricercatori statunitensi – spiega De Gaetano – il virus sulla plastica può sopravvivere fino a tre
giorni. Una tesi confermata da alcuni virologi che hanno specificato che per un completo
azzeramento dell’infettività sulla plastica ci vogliono fino a 72 ore. Non dico certo che
qualcuno raccoglie da terra certi rifiuti volontariamente, ma una cosa del genere mette
comunque a rischio le persone, come ad esempio gli operatori ecologici”.

Secondo De Gaetano, quindi, basta solo fermarsi un attimo a riflettere per evitare
comportamenti del genere. “Questa quarantena rallenta i nostri ritmi e ci lascia grande
spazio per riflettere. Le mascherine e i guanti monouso devono essere gettati negli appositi
contenitori.

L’abbandono dei rifiuti – conclude il Presidente di Plastic Free – è sempre un atto
irresponsabile ma, oggi, tale comportamento è incomprensibile e addirittura pericoloso”.